Il sentiero della memoria

Da Ronchidoso a Guanella

Questa è una
Offerta in Corso
Affrettati!
Il sentiero della memoria
   Richiedi Informazioni

LA LINEA GOTICA Ronchidoso ,Montecastello, Guanella.

 

Si tratta di un itinerario attrezzato, inserito in un immutato ambiente naturale, con segnaletica storica e turistica che permette ora di visitare le località, che furono tra il 1944-45 teatro di guerra, dove permangono segni importanti per la conoscenza della storia del XX° secolo e per la salvaguardia della memoria storica del nostro paese.
Ricordiamo che a Monte Castello fu combattuta una lunga battaglia, a cui parteciparono i battaglioni brasiliani della FEB (Forca Expeditionaria Brasileira), che si concluse nel febbraio 1945.
Il Progetto "Linea Gotica", attraverso interventi di recupero delle postazioni difensive tedesche, delle località simbolo della presenza dell’esercito alleato e dei territori dove maggiore fu la presenza partigiana (Brigata Partigiana Giustizia e libertà) e il contributo della popolazione civile, intende salvaguardare la memoria storica di questi luoghi e rendere omaggio a tutti coloro che qui giunsero provenienti da ogni angolo della terra. A Ronchidoso la ferocia tedesca lasciò un segno indelebile.

 

Montecastello fù Caposaldo orientale del sistema difensivo tedesco sulla Linea Gotica II a controllo della statale 64 Porrettana (Pistoia-Bologna). L'altura, sede di un antico e potente castello medievale, fu per mesi l'obiettivo principale dei "praçinhas" della Força Expedicionaria Brasileira (FEB), dove lasciarono molti caduti. Ai piedi del monte Castello, nella località Guanella, è un gigantesco monumento in marmo dedicato alla FEB, realizzato dalla scultrice brasiliana Mary Vieira.

 

Per informazioni info@hotelsantoli.com

Blocca la tariffa più conveniente per le tue vacanze
Prenota Ora!
Contattaci direttamente:
Questa è una
Offerta in Corso
Affrettati!
Il sentiero della memoria
   Richiedi Informazioni
Contattaci Direttamente
+39 053423206
info@hotelsantoli.com
le crescente di lizzo
" sabato sera in compagnia di amici siamo andati ad assaggiare le rinnomate crescentine di lizzo.. una tipica tigella dell' appennino emiliano. buonissime con un bel tagliere di affettati e formaggi un tipico pesto da metterci dentro e un umido di pollo da rileccarsi i baffi.. "
11/07/2016
Franco141262 | Castel di Casio, Italia
Condividi questa Offerta
   Richiedi Informazioni